Modello Redditi 2020: in scadenza il secondo acconto INPS

Scade il 30 novembre 2020 il versamento del secondo acconto 2020 dei contributi IVS e Gestione separata INPS. Proponiamo una guida all’adempimento previdenziale in questo complesso anno 2020, puntiamo il mouse anche sulla compilazione del quadro RR del modello Redditi 2020 e calcolo dell’acconto di produttori assicurativi di terzo e quarto gruppo e affittacamere.

Modello Redditi 2020: la gestione del secondo acconto Inps artigiani e commercianti e della gestione separata

 

gestione separata inpsIl 30 novembre 2020 scade il termine di versamento del secondo acconto 2020 dei contributi previdenziali IVS e Gestione separata INPS e, come noto, è possibile effettuare il calcolo applicando il “metodo storico” ovvero il “metodo previsionale”.

 

[Ndr: in merito alla scadenza degli acconti del 30/11/2020 e della proroga al 30/4/2021 abbiamo già pubblicato ad esempio:
Secondo acconto imposte 2020 in scadenza al 30 novembre 2020 prorogato per tante categorie ]

Nota

Occorre segnalare che in materia di “gestione separata” non sembrerebbe applicabile la possibilità di ridurre l’importo degli acconti dovuti in quanto la circolare INPS n.182-94 cita tale possibilità solo per gli “artigiani e i commercianti”.


 

Ai fini del calcolo pratico si segnala inoltre che, come indicato nella circolare INPS n.102-2003, vige il criterio della “trasparenza previdenziale“, ovvero l’iscrizione IVS attrae tutti gli altri redditi o perdite d’impresa posseduti da parte del Contribuente.

 

Nota

In materia di contributi Inps IVS e Gestione separata non è ancora chiaro se risulta applicabile la possibilità di spostamento del secondo acconto INPS al 30 aprile 2021, prevista dall’art. 98 del Decreto Legge n. 104/2020 per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA in corso al 31.12.2019 in presenza di una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33% nel 1° semestre dell’anno 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ovvero dall’art 6 del Decreto Legge n. 149/2020 (Ristori-bis) sempre per gli stessi soggetti ISA operanti nei settori economici individuati nell’Allegato 1 e nell’Allegato 2 dello stesso Decreto Legge, aventi domicilio fiscale o sede operativa nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità indipendentemente dalla diminuzione del fatturato o dei corrispettivi.

Le due normative infatti fanno esplicito riferimento al secondo acconto in materia di imposte sui redditi e Irap lasciando aperto il dubbio se tali disposizioni siano applicabili in materia di contribuzione INPS e rendendo di fatto necessario ed urgente un chiarimento ufficiale da parte dell’Amministrazione finanziaria.


 

Il calcolo dell’acconto previdenziale: la gestione pratica

 

L’obbligo dell’acconto previdenziale riguarda i seguenti soggetti:

  • artigiani,
  • commercianti,
  • collaboratori familiari,
  • soci di srl,
  • socio di srl uni-personale,
  • soci accomandatari di sas,
  • soci di snc,
  • soci di srl trasparenti,
  • affittacamere
  • ecc.

 

Ai fini del calcolo occorre considerare i seguenti aspetti:

  1. soggetti che hanno usufruito della “deduzione ACE” (aiuto alla crescita economica): devono assumere per il calcolo la base imponibile al lordo dell’agevolazione;
  2. soggetti di cui ai quadri LM: per i soggetti minimi e forfetari la base imponibile INPS deve essere assunta al lordo dei contributi previdenziali dedotti;
  3. soci di società srl non in trasparenza fiscale iscritti alla gestione IVS artigiani/commercianti: la base imponibile deve includere, oltre al redditi di impresa, anche la quota di reddito corrispondente alla partecipazione nella società srl;
  4. agevolazione super ammortamento: ai fini del calcolo dell’acconto previdenziale occorre considerare invece l’agevolazione relativa alla normativa del super ammortamento.

 

Tabella Aliquote IVS 2020

 

Come noto in materia IVS vige il reddito minimale (per il 2020 pari ad euro 15.953) che prevede il versamento di appositi bollettini trimestrali. Oltre il limite del reddito minimale si applica la seguente tabella come da circolare INPS n. 28 del 17/02/2020:

 

Tabella delle aliquote per contributi IVS 2020 

 

Il calcolo della contribuzione Inps per i contribuenti minimi e forfettari

 

Al fine del calcolo degli acconti occorre procedere nel seguente modo:

  1. minimi: rigo LM 6 – rigo…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it