Cartella esattoriale, prescrizione ordinaria

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 7 novembre 2020

Attraverso un caso di Cassazione si affronta il tema della prescrizione per l'impugnazione di avvisi di accertamento Irpef. E' ipotizzabile un termine di prescrizione inferiore a quello ordinario decennale per proporre opposizione a cartella di pagamento?

La prescrizione della cartella esattoriale: premessa

cartella esattoriale prescrizione ordinariaIl credito erariale per la riscossione dell’Irpef si prescrive nel termine ordinario decennale di cui all’art. 2946 codice civile.

La prestazione tributaria, attesa l’autonomia dei singoli periodi e delle relative obbligazioni, non può considerarsi una prestazione periodica, derivando il debito anno per anno da una nuova ed autonoma valutazione in ordine alla sussistenza dei presupposti impositivi accertati (Cassazione n. 16235/2020).

Per approfondire l'argomento puoi consultare anche: "Qual è il termine perentorio per proporre opposizione alla cartella di pagamento?"

 

Il ruolo

E' un atto amministrativo impositivo ed, in quanto titolo esecutivo, è sottoscritto dal capo dell’ufficio o da un suo delegato (art. 24 Dpr n. 602/1973), in forza del quale viene iniziata la procedura di espropriazione forzata per la riscossione delle somme non pagate, mentre la cartella esattoriale è la rappresentazione del ruolo in unico originale che poi viene notificata alla parte.

Precede ogni attività del concessionario.

II concessionario della riscossione, in forza del ruolo ricevuto, redige la cartella di pagamento e provvede (ai sensi del successivo art. 26) alla sua notificazione al debitore.

 

L'estratto di ruolo

L’estratto di ruolo, elaborato informatico che riproduce gli elementi essenziali contenuti nella cartella esattoriale, è la riproduzione della parte del ruolo relativa alle pretese creditorie azionate verso il debitore con la cartella esattoriale, contenente tutti gli elementi essenziali per identificare la persona del debitore, la causa e l’ammontare della pretesa creditoria.

Il momento importante, quindi, per la formazione del rapporto giuridico di riscossione coincide con la formazione del ruolo e non quello di notifica della cartella di pagamento che rappresenta il mezzo con cui la pretesa impositiva viene portata a conoscenza del contribuente.

 

I termini di prescrizione

La cartell