NASpI e DIS-COLL: altra proroga dopo il Decreto Agosto

Il Decreto Agosto è intervenuto anche in materia di indennità di disoccupazione, prevedendo una proroga per le indennità che terminano tra il 1° maggio e il 30 giugno.
Su tale tema si esprime anche l’Istituto Previdenziale specificando in quali circostanze la proroga è ammessa e fornendo specifiche istruzioni. Inoltre, considerato che è comunque possibile risolvere il contratto di lavoro in caso di apposito accordo collettivo aziendale, l’Istituto si esprime anche con riguardo a tale tema, fornendo istruzioni ai richiedenti per la corretta presentazione della domanda di NASpI.

NASpI e DIS-COLL: premessa

naspi dis coll proroga decreto agostoTra le numerose novità in materia di lavoro apportate dal Decreto Agosto (D.L. n. 104 del 14 agosto 2020) rientrano anche:

  • la proroga di due mesi delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL le quali abbiano un periodo di fruizione che termina nell’arco di tempo compreso tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020;
     
  • le specifiche condizioni per la gestione dei licenziamenti durante il persistere dell’emergenza sanitaria, che hanno comportato regole più stringenti per la risoluzione dei contratti di lavoro. In specifiche circostanze, è infatti possibile l’accesso all’indennità NASpI a seguito di risoluzione.

Di entrambi i temi si è occupato l’INPS, con la Circolare n. 111 del 29 settembre 2020, chiarendo alcune particolarità della normativa e fornendo specifiche istruzioni amministrative.

(Per approfondire…“Divieto di licenziamento dopo il DL Rilancio: i lavoratori hanno diritto alla NASpI” di Celeste Vivenzi)

 

Proroga delle indennità di disoccupazione

Come detto, il Decreto Agosto “mette mano” anche alle indennità dovute nei confronti dei soggetti che hanno perso il lavoro. Infatti, l’art. 5 del D.L. n. 104/2020 prevede che le indennità NASpI e DIS-COLL la cui fruizione termini in una data compresa tra il 1° maggio e il 30 giugno, siano prorogate di ulteriori due mensilità con decorrenza dal giorno di scadenza.

 

Esclusioni

Ma ciò non vale per tutti, infatti l’art. 5 richiama anche la presenza di specifiche condizioni che legittimino la proroga: la corresponsione delle ulteriori due mensilità è subordinata infatti alla presenza delle condizioni di cui all’art. 92 del D.L. n. 34/2020 (Decreto Rilancio), ossia il non aver beneficiato di tutta quella serie di indennità che sono state previste in favore una numerosa serie di soggetti dal D.L. n. 18/2020 (Decreto Cura Italia) e precisamente dagli art. 27, 28, 29, 30, 38 e 44.

noltre il soggetto non deve aver percepito alcuna delle indennità Covid-19 di cui all’art. 84 e agli artt. 85 (in favore dei lavoratori domestici) e 98 (in favore dei lavoratori sportivi) del Decreto Rilancio.

In sostanza, la percezione delle mensilità aggiuntive di NASpI o DIS-COLL è incompatibile con la percezione delle indennità previste sia dal Decreto Cura Italia che dal Decreto Rilancio.

Resta da ricordare che la proroga non è compatibile nemmeno con l’indennità a favore dei lavoratori marittimi di cui al Decreto Legge n. 104 del 2020 a favore di alcune categorie di lavoratori, nonché con l’indennità a favore dei pescatori autonomi di cui all’articolo 222, comma 8, del Decreto Rilancio.

Altresì la proroga dell’indennità in esame non è riconosciuta ai percettori della NASpI che hanno fruito della stessa in forma anticipata e il cui periodo teorico di spettanza termini nell’arco temporale compreso tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020.

 

Proroga della proroga

Una questione che bisogna menzionare riguarda quei soggetti che hanno già beneficiato della proroga delle mensilità di NASpI e DIS-COLL ad opera del Decreto Rilancio: l’ulteriore proroga prevista dal D.L. n. 104/2020 è prevista anche per questi soggetti.

Ciò significa che i percettori di indennità di disoccupazione il cui periodo di fruizione sia terminato nell’arco temporale compreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 aprile 2020, e che hanno conseguentemente ottenuto la proroga di due ulteriori mensilità, qualora terminassero la percezione del sussidio entro il 30 giugno 2020, potrebbero beneficiare di questa ulteriore proroga di due mesi.

 

L’ammontare spettante

Per conoscere quanto spetta per la proroga delle mensilità di NASpI o DIS-COLL basterà tenere conto dell’ultimo importo percepito: questo sarà infatti ciò che verrà erogato al percettore.

Inoltre occorre segnalare che per quanto riguarda la sola NASpI, come per le ordinarie mensilità è prevista l’attribuzione della relativa contribuzione…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it