Decreto Liquidità: cassa integrazione ai neo-assunti e indennità di 600 euro solo agli iscritti in via esclusiva

di Antonella Madia

Pubblicato il 17 aprile 2020

Il Decreto Liquidità prevede novità rispetto ad alcune regole del Decreto Legge Cura Italia: tra queste si ricorda soprattutto l’estensione dei trattamenti salariali ai lavoratori assunti tra il 24 febbraio e il 17 marzo 2020, e l’esclusione dell’attribuzione dell’indennità di 600 euro per chi non è iscritto in via esclusiva alle casse private.

cassa integrazione neo assuntiLe novità del Decreto Liquidità in materia di lavoro: cassa integrazione e indennità 600

Il Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 23, contenente “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché' interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali”, detto in breve “Decreto Liquidità”, tra le varie norme che tendono a dare respiro alle attività economiche bruscamente interrotte, contiene anche alcune questioni in materia di lavoro e di gestione previdenziale:

  • la disposizione che amplia l’accesso alla cassa integrazione anche per i lavoratori che sono stati assunti tra il 24 febbraio e il 17 marzo 2020 (art. 41);
     
  • la disposizione che rende più snello il procedimento di creazione del