Le cartelle di pagamento scadute: sospensione della riscossione per emergenza Coronavirus

di Nicola Forte

Pubblicato il 2 aprile 2020

Analizziamo i casi di sospensione della riscossione coattiva, cioè delle cartelle esattoriali scadute, per far fronte all'emergenza CoronaVirus: la sospensione non riguarda solo le dilazioni o le cartelle in scadenza, ma anche le procedure cautelari e esecutive.

cartelle di pagamento scadute sospensione della riscossione

Le cartelle di pagamento scadute

I dubbi di come comportarsi nel caso in cui il contribuente non abbia pagato una cartella di pagamento arretrata si desumono dalla mera lettura dell’art. 98 del decreto in rassegna.

L’art. 68, comma 1 del decreto così dispone:

Con riferimento alle entrate tributarie e non tributarie, sono sospesi i termini dei versamenti, scadenti nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, derivanti da cartelle di pagamento emessi dagli agenti della riscossione …”.

In base ad un’interpretazione letterale sembra possibile ritenere che l’attività di riscossione non sia sospesa