Tassa vidimazione libri sociali: versamento in scadenza al 16 marzo 2020

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 9 marzo 2020



Come noto entro il 16 marzo 2020 scade il termine per il pagamento della tassa annuale per la numerazione dei libri e dei registri sociali obbligatori, per i quali sussiste l'obbligo della bollatura presso il Registro delle imprese o un notaio (il versamento deve essere esibito in occasione di ogni richiesta di vidimazione dei libri sociali).

Tassa vidimazione libri socialiSoggetti tenuti al versamento della tassa vidimazione libri sociali

I soggetti tenuti al versamento della Tassa annuale di vidimazione dei libri sociali sono le seguenti società:

  1. Spa, Sapa e Srl anche se società consortili, Società di capitali in liquidazione, Società di capitali sottoposte a procedure concorsuali diverse dal fallimento (concordato preventivo, liquidazione coatta, amministrazione Straordinaria);
     
  2. la tassa deve essere pagata anche per le società cessate nel 2020 o estinte in quanto interessate da “operazioni straordinarie”.

 

Soggetti esclusi dall'adempimento del versamento della tassa di vidimazione libri sociali

Sono invece esclusi dal pagamento i seguenti soggetti:

  1. Imprese individuali, Società di persone, Società cooperative e di mutua assicurazione, Consorzi diversi dalle società consortili, Società fallite, Associazioni sportive dilettantistiche affiliate ad una Associazione sportiva Nazionale e con caratteristiche conformi alle Onlus di cui alla Legge, n. 289-2002, Onlus e Enti non commerciali, Aziende Ospedaliere, Aziende Socio Sanitarie, Associazioni e Organizzazioni di volontariato;
     
  2. società in generale che hanno trasferito la sede sociale: se la società ha già adempiuto al pagamento d