Amministratori di condominio: comunicazione interventi condominiali in scadenza il 29 febbraio 2020

Ai fini della predisposizione del modello 730 precompilato, gli Amministratori di condominio devono provvedere all’invio dei dati relativi alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di riqualificazione energetica e per interventi antisismici effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali ovvero degli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici, destinati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Amministratori di condominio comunicazione interventi condominialiIl provvedimento Agenzia Entrate del 20/12/2019 regola le modalità di invio per l’anno 2019 della comunicazione interventi condominiali, da effettuarsi entro il 29 febbraio 2020 (trattandosi di anno bisestile: si ritiene che la ratio legis sia quella di fissare il termine a fine mese di febbraio per cui in un anno bisestile il termine dovrebbe essere il 29/2).
(Si veda Decreto del 01/12/2016 – Min. Economia e Finanze, il termine del 28/2 è fissato nell’art. 2)


NOTA

Occorre indicare le quote sostenute da ciascun condomino e i dati relativi alla cessione del credito.

La comunicazione che deve essere inviata entro il 29 febbraio 2020 è una condizione fondamentale perché i condomini possano usufruire della detrazione senza dover modificare la dichiarazione precompilata e per questo rischiare controlli dall’Agenzia delle entrate.

In buona sostanza i dati contenuti nelle comunicazioni sono utilizzati per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi da parte dell’Agenzia delle Entrate e nel caso in cui l’amministratore di condominio non procede alla trasmissione il condomino non perde la detrazione fiscale ma deve integrare la dichiarazione dei redditi precompilata.

La comunicazione deve essere effettuata utilizzando il servizio telematico Entratel o Fisconline, in relazione ai requisiti da essi posseduti per la trasmissione telematica delle dichiarazioni, utilizzando i software di controllo e di predisposizione dei file messi a disposizione gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate e l’invio può essere assolto anche per il tramite degli intermediari abilitati.


Comunicazione interventi condominiali: quando occorre provvedere alla comunicazione dei dati

Occorre procedere alla comunicazione dei dati in presenza delle seguenti casistiche:

  1. interventi che attribuiscono la detrazione per recupero del patrimonio edilizio;
     
  2. opere di riqualificazione energetica;
     
  3. lavori per riduzione del rischio sismico;
     
  4. acquisto di mobili e grandi elettrodomestici effettuate sulle parti comuni condominiali.

NOTA

La comunicazione deve essere effettuata dall’amministratore di condominio in carica al 31/12/2019.


Approfondimento dei punti principali dell’adempimento

Al fine di ottemperare al meglio all’obbligo di comunicazione risulta utile esplicitare le seguenti casistiche:

 

Condomini “minimi” e presentazione della comunicazione

Per i condomini costituiti fino al 17 giugno 2013 il condominio si definisce minimo quando presenta un numero di condomini (non di proprietari) fino a 4 (l’obbligo scatta pertanto dal 5° condomino) mentre per i condomini costituiti dopo tale data il limite scatta dal 9° condomino.

In presenza di “condominio minimo” occorre presentare la comunicazione se il condominio ha provveduto alla nomina dell’Amministratore ovvero quando un condomino ha ceduto il credito corrispondente alla detrazione spettante.

In caso di condominio senza amministratore e di condomini senza cessione del credito la comunicazione non è dovuta.


NOTA

Nel caso in cui il condominio minimo non ha nominato l’amministratore ma almeno un condomino ha ceduto il credito corrispondente alla detrazione spettante scatta l’obbligo di invio in capo ad uno dei condomini (nella sezione “soggetto obbligato” occorre indicare il codice fiscale e gli altri dati identificativi del condomino incaricato.


Supercondominio

In presenza del “supercondominio” (pluralità di edifici, costituiti o meno in distinti condomìni), l’Agenzia delle Entrate, ha precisato quanto segue:

  1. supercondominio che ha effettuato tutti i pagamenti relativi agli interventi di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: in tal caso occorre inviare un’unica comunicazione all’Agenzia delle Entrate riportando i dati relativi agli interventi con il dettaglio delle spese attribuite a tutti i condomini del super condominio;
     
  2. super condominio che ha effettuato i pagamenti relativi agli interventi di…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA