Attività spettacolistiche escluse dall'obbligo di trasmissione dei corrispettivi giornalieri

Le attività spettacolistiche, tenute ad inviare i dati alla SIAE, non sono obbligate a trasmettere telematicamente i corrispettivi giornalieri.
Ecco quanto precisato dall’Agenzia delle entrate.

Attività spettacolistiche esonerate dall’invio dei corrispettivi giornalieri
 

L’indicazione è stata fornita dall’Agenzia delle entrate con la risposta all’istanza di interpello n. 506/E pubblicata il 10 dicembre scorso.

Secondo quanto precisato dalla risposta, l’esonero dall’invio dei corrispettivi trova origine nell’obbligo di rilascio dei titoli di accesso mediante misuratori fiscali o biglietterie automatizzate.

Conseguentemente, la trasmissione telematica dei corrispettivi rappresenterebbe una duplicazione di adempimento e la circostanza determina l’esonero.

 

I corrispettivi derivanti dalla vendita di titoli di ingresso a spettacoli sono da trasmettere?

Corrispettivi attività spettacolistiche: il quesito è stato posto da un’associazione senza scopo di lucro il cui oggetto dell’attività è rappresentato dalla produzione e dall’organizzazione di spettacoli dal vivo.

L’istante si è posto il problema se i corrispettivi conseguiti con la vendita dei titoli di ingresso dovessero essere memorizzati e comunicati telematicamente all’Agenzia delle Entrate.

Il contribuente riteneva come l’obbligo di trasmissione telematica dei predetti dati non sussistesse in quanto le prestazioni descritte non sarebbero state riconducibili nell’ambito delle attività d’impresa, in quanto le finalità sarebbero non commerciali.

 

La soluzione dell’Agenzia delle entrate in merito a corrispettivi attività spettacolistiche: esonero dall’adempimento grazie al rilascio dei titoli d’accesso 

 

L’Agenzia delle Entrate, nel fornire la soluzione favorevole all’esonero dal nuovo obbligo, non ha ritenuto rilevante verificare se l’attività descritta fosse o meno commerciale.

esonero trasmissione corrispettivi telematici per attività spettacolistiche

Tuttavia, per completezza, deve essere osservato come non sussista alcun dubbio circa la commercialità dell’attività avente ad oggetto l’organizzazione di rappresentazioni teatrali con la vendita dei titoli di ingresso.

Diversamente, non sussisterebbe l’obbligo di certificare i corrispettivi così conseguiti con l’emissione dei titoli di ingresso con l’utilizzazione di misuratori fiscali, ovvero apposite biglietterie automatizzate.

L’Agenzia delle Entrate ha rilevato, preliminarmente, come il decreto ministeriale del 10 maggio 2019, non comprenda, tra gli specifici esoneri, relativamente all’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi, le attività di spettacolo e le attività connesse.

Tuttavia, la risposta all’interpello ha comunque ritenuto di poter considerare l’ente associativo esonerato dal nuovo obbligo, facendo “leva” sulla previsione di cui all’art. 74 – quater del D.P.R. n. 633/1972.

La disposizione citata stabilisce che le prestazioni indicate nella tabella C del decreto Iva sono certificate con il rilascio di un titolo di accesso emesso mediante misuratori fiscali o biglietterie automatizzate

Il Provvedimento direttoriale del 13 luglio 2000 individua il contenuto dei titoli di accesso ed impone agli esercenti le attività spettacolistiche di trasmettere alla SIAE i dati delle vendite mediante l’emissione di un prospetto riepilogativo giornaliero.

I predetti dati sono messi a disposizione dell’Agenzia delle entrate a cura della stessa SIAE.

Conseguentemente, in ragione di tale circostanza, e del fatto che i predetti dati sono già oggetto di comunicazione, la risposta all’interpello ha ritenuto di poter rispondere positivamente circa l’esonero dal nuovo adempimento.

I dati dei corrispettivi conseguiti con la vendita dei titoli di accesso non devono, quindi, essere trasmessi telematicamente all’Agenzia delle Entrate.

 

 

Invio dei corrispettivi elettronici per Associazioni Sportive Dilettantistiche

 

corrispettivi elettronici società sportive dilettantisticheLe manifestazioni sportive dilettantistiche rientrano tra le attività spettacolistiche ai sensi del n. 2) della Tabella C allegata al DPR n. 633 del 1972.

Per le attività di spettacolo elencate nella Tabella C allegata al DPR n. 633 del 1972, nonché…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it