Decontribuzione contratti di solidarietà: domande solo online

Il Ministero del Lavoro ha messo a disposizione un nuovo applicativo per l’invio delle istanze di decontribuzione a seguito di contratto di solidarietà.
Ecco le istruzioni da seguire per l’accesso alla procedura che sarà da ora in poi l’unica ammessa per l’accesso alla decontribuzione per Contratto di Solidarietà.

 

Inoltro delle domande di decontribuzione contratti di solidarietà: da oggi è più semplice

domanda decontribuzione contratto di solidarietà

Il Ministero del Lavoro con la Circolare n. 17 del 3 ottobre 2019 ha fornito istruzioni per la concessione delle riduzioni contributive di cui al Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze n. 278 del 30 settembre 2019 per i contratti di solidarietà stipulati ai sensi degli articoli 1 e 2 del D.L. n. 726/1984, convertito con modificazioni dalla L. n. 863/1984, nonché sensi dell’articolo 21, comma 1, lettera c), D. Lgs. n. 148/2015.

Infatti, con la Circolare in questione sono state fornite istruzioni per semplificare le modalità procedurali per inoltrare le istanze di decontribuzione, in sostituzione e innovazione di quanto previsto dalla precedente Circolare n. 18 del 22 novembre 2017, paragrafo 3.

 

 

Decontribuzione nei contratti di solidarietà: chiarimento

 

La Circolare MLPS n. 18 del 22 novembre 2017 avevo fornito istruzioni con riferimento alla concessione di sgravi contributivi per contratti di solidarietà.

 

Chi può richiedere la riduzione contributiva per i contratti di solidarietà

Tale decontribuzione, può essere effettuata da parte delle imprese che al 30 novembre di ogni anno di riferimento abbiamo stipulato un contratto di solidarietà, ovvero che abbiano in corso nel secondo semestre dell’anno precedente un contratto di solidarietà.

 

Ammontare della riduzione contributiva per i contratti di solidarietà

La riduzione contributiva prevista per tale tipologia di contratto di solidarietà è riconosciuta nella misura del 35% della contribuzione a carico del datore di lavoro, per quei lavoratori che sono interessati dalla riduzione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20%.

 

Riduzione contributiva e quinquennio mobile

La domanda di riduzione contributiva può essere effettuata per l’intero periodo di solidarietà, ma non oltre 24 mesi nel quinquennio mobile in relazione alla singola unità produttiva aziendale interessata dal medesimo contratto di solidarietà.

E in particolare, per “quinquennio mobile” si intende quell’arco di tempo, pari a 5 anni, calcolato a ritroso, a decorrere dall’ultimo giorno di trattamento richiesto da ogni azienda per ogni singola unità produttiva.

 

 

Nuove istruzioni per la domanda di decontribuzione

 

Rispetto alle precedenti istruzioni emanate con la Circolare n. 18 del 2017, cambiano ora le modalità attraverso le quali sarà possibile accedere alla domanda di decontribuzione: infatti, il Ministero del Lavoro proprio allo scopo di semplificare le modalità procedurali di inoltro dell’istanza, ha fornito nuove istruzioni.

 

Accesso a Sgravicdsonline

Sarà così possibile da questo momento in poi, utilizzare l’applicativo web chiamato “sgravicdsonline”, attivo dal 2 novembre al 10 dicembre di ogni anno.

Per accedere a tale strumento sarà possibile utilizzare:

  • le credenziali del sistema “cliclavoro”, le quali se non in possesso, possono essere ottenute effettuando l’apposita procedura online;
  • le credenziali SPID.

Per accedere all’applicativo sarà necessario connettersi al sito www.lavoro.gov.it, sezione “strumenti e servizi”.

 

Dati necessari

All’interno dell’istanza sarà necessario che l’impresa dichiari:

  • la previsione del quantum della riduzione contributiva richiesta;
  • il codice pratica relativo alla domanda di integrazione salariale per contratto di solidarietà presentata nel sistema “cigsonline”;

a pena di inammissibilità.

L’applicativo in parola comporta che ogni impresa potrà avere a disposizione i macrodati delle pratiche presenti nel sistema “cigsonline”, con riferimento ai contratti di solidarietà stipulati dall’azienda medesima.

L’applicativo permetterà di compilare la domanda, la quale sarà completa dell’elenco nominativo dei lavoratori interessati, e per ciascun nominativo sarà contenuta anche la…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it