Credito d'imposta R&S 2019: è valida la certificazione di un revisore inattivo ma nella sezione A?

Per fruire del credito d’imposta per la Ricerca e lo Sviluppo, è necessario ottenere una certificazione degli elementi assunti a base della determinazione del bonus da parte di un revisore legale.
La certificazione è valida se il revisore legale è inattivo?

Credito d’imposta per R&S: serve la certificazione di un revisore legale

credito imposta ricerca e sviluppo 2019La fruizione del credito d’imposta per la Ricerca e lo Sviluppo è subordinata, tra l’altro, anche al rilascio, da parte di un iscritto nel registro dei revisori legali, ad una apposita certificazione degli elementi assunti a base della determinazione del bonus maturato.

 

 

Certificazione per bonus Ricerca e Sviluppo: anche da revisori inattivi?

Poiché la disciplina sui revisori legali prevede una distinzione fra i revisori attivi, iscritti nella sezione A dell’apposito registro, da quelli inattivi, normalmente iscritti nella sezione B, si pone la questione se quelli inattivi possano o meno certificare gli elementi per la fruizione del credito d’imposta in questione, tenuto conto che, a volte, i revisori legali inattivi possono risultare iscritti nella sezione A.

 

La normativa di riferimento per il credito d’imposta per Ricerca e Sviluppo

Gli adempimenti formali in tema di credito d’imposta per la Ricerca e lo Sviluppo sono previsti dal comma 11 dell’art. 3 del decreto legge n. 145/2013, più volte modificato e, da ultimo, modificata dal comma 70 dell’art. 1 della legge n. 145/2018.

In particolare, per quanto riguarda più specificatamente la certificazione del revisore, l’evoluzione normativa è la seguente:

 

Normativa su credito d’imposta per R&S in vigore dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2018

(di fatto vale per il bonus maturato fino al 2017)

11.  I controlli sono svolti sulla base di apposita documentazione contabile certificata dal soggetto incaricato della revisione legale o dal collegio sindacale o da un professionista iscritto nel Registro dei revisori legali, di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39.

Tale certificazione deve essere allegata al bilancio. Le imprese non soggette a revisione legale dei conti e prive di un collegio sindacale devono comunque avvalersi della certificazione di un revisore legale dei conti o di una società di revisione legale dei conti iscritti quali attivi nel registro di cui all’articolo 6 del citato decreto legislativo n. 39 del 2010.

 

Normativa su credito d’imposta per R&S modificata con la legge di bilancio del 2019 ma con effetto retroattivo all’esercizio in corso al 31/12/2018 

(di fatto vale per il bonus maturato dal 2018)

11. Ai fini del riconoscimento del credito d’imposta, l’effettivo sostenimento delle spese ammissibili e la corrispondenza delle stesse alla documentazione contabile predisposta dall’impresa devono risultare da apposita certificazione rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti.

Per le imprese non obbligate per legge alla revisione legale dei conti, la certificazione è rilasciata da un revisore legale dei conti o da una società di revisione legale dei conti, iscritti nella sezione A del registro di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39.

 

In pratica, per il credito maturato nell’esercizio in corso al 31 dicembre 2018, l’individuazione del revisore legale che può rilasciare la certificazione è la seguente:

 

Tipologia soggetto beneficiario Individuazione revisore
Obbligato alla revisione legale Il soggetto ordinariamente incaricato della revisione legale
Non obbligato alla revisione legale Un revisore legale iscritto alla sezione A del registro

 

icona mano che indicaIl riferimento, pertanto, è diventato al revisore iscritto nella sezione A e non più al revisore “attivo”, il che impone di verificare, diversamente dalla precedente versione della norma, non più chi è il revisore attivo ma di individuare il revisore iscritto nella predetta sezione A.

 

I revisori legali iscritti alla sezione A

Al riguardo, l’art. 8 del D.Lgs n. 39/2010 opera la seguente distinzione:

Sezione A 

2.  I revisori legali iscritti al Registro che svolgono attività di revisione legale o che collaborano a un’attività di revisione legale in una società di…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it