Rivalutazione partecipazioni: perizia entro il 1° luglio 2019

Al fine di effettuare la rivalutazione del costo delle partecipazioni detenute all’1/1/2019 è necessaria la predisposizione della perizia ed il versamento dell’imposta sostitutiva entro il prossimo 30 giugno (che slitta al 1° luglio). Analizziamo il procedimento e le modalità con cui devono essere effettuati perizia e versamento

rivalutazione beni di impresaAl fine di effettuare la rivalutazione delle partecipazioni detenute all’01/01/2019 è necessario entro il prossimo 30 giugno (che slitta al 1° luglio) la relativa perizia e versare l’imposta sostitutiva derivante. Vediamo di seguito il procedimento da seguire e le modalità con cui deve essere effettuata la perizia in questione.

Rivalutazione terreni e partecipazioni

I commi 1053 e 1054 dell’art. 1 della legge di bilancio 2019 (L.145/2018) operano una riapertura dei termini (modificando l’art. 2 c. 2 DL 282/2002) per procedere alla rideterminazione del costo fiscalmente riconosciuto di:

  • terreni (agricoli o edificabili)
  • partecipazioni non quotate in mercati regolamentati

posseduti al 1/01/2019 al di fuori del regime d’impresa.

Entro il termine del 30/06/2019 (termine differito al 1/07 in quanto cade di domenica) deve intervenire:

  • l’asseverazione della perizia
  • il versamento dell’imposta (1° delle 3 rate annuali, o versamento in soluzione unica).

Trattandosi di una riapertura dei termini (viene rinnovato l’applicazione dell’art. 2 c. 2, DL. 282/2002), risultano attuali i numerosi interventi di prassi prodotti fino ad oggi.

 

Ambito applicativo

La rivalutazione, come in passato, può essere effettuata dalle persone fisiche (per i beni posseduti a titolo privato (no esercizio impresa).

Gli altri soggetti interessati corrispondono a:

  • società semplici
  • associazioni professionali
  • enti non commerciali (per beni non posseduti all’interno della eventuale attività commerciale)
  • soggetti non residenti (per partecipazioni in società residenti, non riferibili a S.O.).

I beni devono essere detenuti alla data del 1° gennaio 2019.

 

Al valore della perizia vanno applicate l’imposta sostitutiva con le seguenti aliquote che, sono state oggetto di un sensibile incremento:

  • 10% terreni (in precedenza era l’8%)
  • 10% per le partecipazioni non qualificate (in precedenza era l’8%)
  • 11% partecipazioni qualificate (in precedenza era l’8%)

Partecipazione

NON QUALIFICATA

Percentuale contestualmente:
– ≤ 20% (2% se quotata) dei diritti di voto in assemblea
– ≤ 25% del capitale sociale (5% per società quotate)

Società di persone: rileva la sola partecipazione al capitale

QUALIFICATA

Ove i requisiti di cui sopra non siano soddisfatti

L’imposta dovuta va versata entro il 1/07/2019 (il 30/06 cade di domenica) alternativamente:

  • in unica soluzione
  • in 3 rate di pari importo, con applicazione di interessi “fissi” al 3% alle seguenti scadenze:
  • 1/07/2019
  • 30/06/2020 (interessi 3% annuo)
  • 30/06/2021 (interessi 3% annuo)

L’imposta sostitutiva può essere compensata in F24 con crediti disponibili.

Perfezionamento

Secondo la CM 47/2011 la rivalutazione si considera “perfezionata”:

  • col versamento alternativamente:
  • dell’unica rata
  • della 1° rata.

In tal caso, “il contribuente può avvalersi immediatamente del nuovo valore di acquisto ai fini della determinazione delle plusvalenze di cui all’articolo 67 del TUIR”.

Qualora il versamento sia effettuato oltre i termini previsti:

  • il valore rideterminato non può essere utilizzato ai fini della determinazione della plusvalenza
  • il contribuente può chiedere il rimborso dell’imposta versata.

Conseguentemente l’omesso o insufficiente versamento dell’imposta sostitutiva:

  • in unica soluzione o 1°rata (versamento rateale): comporta l’inefficacia della rivalutazione
  • delle rate successive alla prima:
  • non fa venire meno la validità della rivalutazione che si intende comunque “perfezionata”
  • permette di sanare con il ravvedimento operoso gli importi non versati
  • comporta l’iscrizione a ruolo dei versamenti non effettuati

I soggetti ove abbiano già effettuato una rideterminazione dei valori in virtù analoghe norme…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it