Violazioni in materia di lavoro: aumento delle sanzioni per l’anno 2019 e istituzione del codice tributo

di Antonella Madia

Pubblicato il 1 febbraio 2019

Con la Legge di Bilancio 2019 sono aumentate le sanzioni per violazioni alle leggi in materia di lavoro. Sul tema è intervenuto nei giorni scorsi l’INL allo scopo di chiarire alcuni dettagli come la decorrenza delle maggiorazioni. Tali maggiorazioni – certamente di non poco conto, in quanto oscillano tra il 10% e il 20% – saranno destinate al finanziamento dell’INL e come tali, necessitano di uno specifico codice tributo, il quale è stato appositamente istituito dall’Agenzia delle Entrate

Violazioni in materia di lavoro: aumento delle sanzioni per l’anno 2019 e istituzione del codice tributoCon la Legge di Bilancio 2019 sono aumentate le sanzioni per violazioni alle leggi in materia di lavoro. Sul tema è intervenuto nei giorni scorsi l’INL con Circolare n. 2 del 14 gennaio 2019, allo scopo di chiarire alcuni dettagli come la decorrenza delle maggiorazioni. Tali maggiorazioni – certamente di non poco conto, in quanto oscillano tra il 10% e il 20% – saranno destinate al finanziamento dell’INL e come tali, necessitano di uno specifico codice tributo, il quale è stato appositamente istituito dall’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione AE n. 7 dello scorso 22 gennaio 2019.

Aumento delle sanzioni per violazioni in materia di lavoro

La Legge di Bilancio 2019, ossia la L. n. 145/2018, ha introdotto, insieme a misure di rilascio di facoltà assunzionali e di riassetto ordinamentale dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, anche la maggiorazione degli importi sanzionatori delle violazioni in materia di lavoro.

Ciò è stabilito da parte delle lettere d) ed f) del comm