Riduzione premio INAIL: tempo fino al 28 febbraio per inviare il Modello OT24

Riduzione premio INAIL: tempo fino al 28 febbraio per inviare il Modello OT24Scade il prossimo 28 febbraio il termine per la presentazione del Modello OT24/2019, ossia per poter accedere alla riduzione del premio Inail per prevenzione quando le aziende effettuano specifici interventi di rilevanza per la salute, la sicurezza e la prevenzione sui luoghi di lavoro.

Riduzione del tasso per interventi di prevenzione

Si avvicina il termine fissato dall’Inail per la presentazione dell’istanza di riduzione del tasso per prevenzione: infatti, entro il 28 febbraio 2019 le aziende che abbiano effettuato dei significativi interventi in materia di sicurezza sul lavoro e che abbiano superato i primi due anni di attività, possono inviare tale richiesta di riduzione del tasso utilizzando il modello OT24/2019.

I vantaggi della riduzione

È prevista infatti la possibilità, per le aziende che si trovino nel periodo successivo al primo biennio di attività, di ottenere una riduzione del tasso annuo da pagare per interventi effettuati in materia di prevenzione, cioè quando tali interventi hanno lo scopo di migliorare le condizioni di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro in aggiunta ai livelli minimi previsti dalla normativa di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e ss.mm.

La riduzione del tasso – a seguito dell’ultima modifica apportata al D.M. del 12 dicembre 2000, art. 24 ad opera del DM 3 marzo 2015è riconosciuta in misura fissa in relazione al numero dei lavoratori per anno nel periodo esaminato. In particolare, la riduzione è del:

  • 28% se il numero dei lavoratori per anno è inferiore o pari a 10;
  • 18% se il numero dei lavoratori per anno è compreso tra 11 e 50;
  • 10% se il numero dei lavoratori per anno è compreso tra 51 e 200;
  • 5% se il numero dei lavoratori per anno è superiore a 200.

Non ci si lasci però ingannare dalla diminuzione delle percentuali citate: infatti, proporzionalmente al numero dei lavoratori dipendenti presenti in azienda, l’importo totale del premio annuo sarà maggiore, e per un’azienda con oltre 200 dipendenti una diminuzione del premio del 5% può essere certamente un notevole risparmio sui costi.

Le caratteristiche dell’azienda

Per accedere alla riduzione del premio utilizzando il Modello OT24 non è però solamente necessario aver apportato interventi per aumentare la prevenzione e la sicurezza in quanto le aziende interessate alla riduzione devono anche:

  • essere in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva e assicurativa, secondo i criteri e le modalità previsti dal Decreto Interministeriale 30 gennaio 2015, in attuazione del comma 2, articolo 4, D.L. n. 34/2014, a seguito anche delle precisazioni dell’Inail, intervenute con Circolare n. 61 del 26 giugno 2015. Tale regolarità deve persistere alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello cui si riferisce la domanda;
  • essere in regola con le disposizioni in materia di prevenzione di infortuni e di igiene sul lavoro.

Per accedere alla riduzione è inoltre importante che l’azienda abbia effettuato degli interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni ed igiene sul lavoro nell’anno precedente a quello nel quale si richiede la riduzione: ciò significa, in buona sostanza, che l’azienda prima di richiedere la riduzione, deve già aver completato tutti gli interventi preventivi, e solo allora potrà richiedere la riduzione in questione. Vale la pena sottolineare fin da ora che per quanto concerne gli interventi, essi sono elencati dal modello OT24, che per ciascun tipo di intervento indica quali sono le circostanze che generano la possibilità di ridurre il premio.

Come funziona

Andando al funzionamento della riduzione in questione, bisogna primariamente segnalare che la riduzione INAIL è annuale, per cui essa opera solamente per l’anno nel quale è stata presentata la domanda: ad esempio, per il Modello in scadenza il prossimo 28 febbraio potrà essere richiesta la riduzione per gli interventi effettuati nell’anno 2018.

La domanda…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it