Fattura elettronica al vaglio della prima liquidazione IVA del 18 febbraio 2019

Fattura elettronica al vaglio della prima liquidazione IVA del 18 febbraio 2019In assenza di definitivi chiarimenti da parte dell’agenzia delle Entrate (forse è meglio così) si forniscono alcune indicazioni con riferimento ai seguenti due temi “caldi” circa la fattura elettronica:

  • termine emissione delle fatture elettroniche nel periodo transitorio;
  • detrazione dell’IVA nelle liquidazioni periodiche.

TERMINE EMISSIONE DELLE FATTURE – DAL 1° LUGLIO 2019 PIU’ TEMPO PER LE FATTURE IMMEDIATE

Ai sensi dell’art. 21 del DPR 633/72, fino al 1° luglio 2019 il termine ordinario per l’emissione delle fatture elettroniche (ma anche cartacee essendo la disposizione di ordine generale), è il seguente:

  • fattura immediata: entro le ore 24.00 del giorno di effettuazione dell’operazione;
  • fattura differita: entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

L’articolo 11 del DL 119/2018, con la modifica del co. 4 dell’art. 21 del DPR 633/72, stabilisce che, a decorrere dal 1° luglio 2019 la fattura immediata potrà essere emessa entro 10 giorni dalla data di effettuazione dell’operazione avendo, cura di indicare, in un apposito campo della fattura, la data di avvenuta effettuazione dell’operazione ai fini IVA.

PERIODO TRANSITORIO SENZA SANZIONI PER TARDIVA EMISSIONE DELLE FATTURE

L’art. 10 del DL 119/2018 prevede che, non saranno irrogate sanzioni nel caso in cui le fatture siano emesse, con ritardo ma comunque entro il termine della liquidazione periodica del contribuente che deve emettere la fattura.

Per esempio: la società ALFA in liquidazione IVA mensile, per una cessione di beni effettuata il giorno 5 gennaio 2019 senza un Documento di trasporto, può emettere la relativa fattura entro il giorno 16 febbraio 2019.

L’AE ha precisato che, tale disposizione consente anche di trasmettere, entro il termine di liquidazione periodica, le fatture con data antecedente.

Quindi, la società Beta, in liquidazione mensile che ha effettuato la cessione di beni con DDT per tutto il mese di Gennaio 2019, potrà:

  • fare le fatture con data 31 gennaio 2019;
  • trasmettere al SDI le suddette fatture entro il giorno 16 febbraio 2019.

Analoghi ragionamenti possono essere fatti anche per i Trimestrali.

La società Zurigo, in liquidazione trimestrale, che ha effettuato la cessione di beni con DDT per tutto il mese di Gennaio 2019 potrà:

  • fare le fatture con data 31 gennaio 2019;
  • trasmettere al SDI le fatture entro il giorno 16 maggio 2019.

ATTENZIONE: il periodo transitorio scade con le fatture da emettere entro il 30 giugno 2019, per i contribuenti trimestrali, e con le fatture da emettere entro il 30 settembre 2019, per i contribuenti mensili.

IMPORTANTE: l’attenuazione delle sanzioni prevista dall’art. 10 del DL 119/2018 prevede inoltre che, se le fatture sono emesse con un ritardo eccedente la scadenza della liquidazione di riferimento ma non superiore a quello della scadenza della liquidazione successiva le sanzioni irrogabili sono ridotte dell’80%.

SCARTO DELLA FATTURA AL BIVIO LIQUIDAZIONE PERIODICA

Altro tema caldo è quello dello scarto della fattura emessa.

In merito, si ricorda che, lo scarto delle fatture è sempre presupposto di un errore nella fatturazione di per sé, e altresì, presupposto di irrogazione delle sanzioni per la violazione documentale di operazioni IVA (Art. 6 co. 1 e 2 del D.Lgs. 471/1997). Tuttavia, proprio tali disposizioni, prevedono che nel caso la violazione non risulti incidente nella determinazione del tributo, la stessa retrocede da sostanziale a formale. Inoltre, ai sensi dell’art. 6 co. 5 bis del D.Lgs. 472/1997, se, anche per effetto di un comportamento attivo del contribuente, la violazione è rimossa in tempi congrui, la stessa retrocede ulteriormente a violazione meramente formale esente da irrogazione di sanzioni.

Si tratta di principi, quelli appena esposti, che oltre ad avere trovato conferma nelle risposte dell’AE ai quesiti posti dal Consiglio Nazionale dei Commercialisti (risp….

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it