Spesometro scartato: è possibile il reinvio?

Il 6 aprile è scaduto il termine per la presentazione della comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017, fissato in origine al 28 febbraio 2018 e posticipato dal provvedimento n. 29190/2018 dell’Agenzia delle Entrate, nonché per la comunicazione opzionale dei dati delle fatture, ex art. 1, comma 3, D.Lgs. n. 127/2015, relative al primo semestre 2017.

Nella più classica tradizione italiana, anche questa volta si è assistito sia al disservizio del servizio telematico del canale istituzionale sia al “botta e risposta” tra Commercialisti e Agenzia delle Entrate: mentre i primi denunciavano lo scarto degli invii per controlli attinenti a dati privi di rilevanza per l’adempimento, la seconda ribadiva l’aver messo a disposizione due pacchetti software gratuiti, uno per il controllo dei file delle comunicazioni e uno per la loro compilazione, oltre ad aver consentito il “riuso” dei software di mercato già acquistati per il previgente tracciato valido per il primo semestre 2017.

In ogni caso, non sono mancati i ritardi per ottenere le ricevute, cosa che ha preoccupato non poco chi ha provveduto agli invii a ridosso della scadenza, ed in particolar modo coloro i quali si nono visti comunicare lo scarto di alcuni files, poiché l’accettazione con segnalazione non comporta di per se l’obbligatorietà del reinvio.

Come comportarsi in caso si spesometro scartato?

Seguendo l’orientamento della prassi dell’Agenzia, circolare 24 settembre 1999 n. 195/E e risoluzione 10 gennaio 2003 n.5/E, nei casi in cui il file viene scartato dal servizio telematico, si deve procedere al reinvio entro i cinque giorni lavorativi successivi: in tal caso, l’invio si considera tempestivo se il file viene correttamente accettato dal sistema.

Pertanto, per gli scarti ricevuti nella giornata di venerdì 6 aprile, il termine per inviare i dati decorrerà da lunedì 9 aprile, non dovendosi conteggiare il sabato e la domenica.

Questo sperando che, come annunciato, i servizi online dell’Agenzia delle Entrate siano disponibili e che gli interventi di manutenzione straordinaria previsti sino alle ore 8 di lunedì 9 aprile non si prolunghino ulteriormente ed “aprire un nuovo fronte” di polemiche, salvo chiarimenti ufficiali, tra Fisco e professionisti.

Comunque la stagione dello spesometro per pochi fortunati va anche ai tempi supplementari

10 aprile 2018

Valeria Nicoletti

Spesometro 2017: ultime criticità prima dell’invio di domani

 

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it