Società di persone e processo tributario: litisconsorzio necessario

Il ricorso proposto anche da uno dei soci o dalla società (di persone) comporta l’integrazione del contraddittorio e la controversia non può essere decisa solo per alcuni di essi, pena la nullità assoluta.
Quanto precede è contenuto nella sentenza n. 23144/2017 della Corte di Cassazione in cui emerge che l’unitarietà dell’accertamento è alla base della rettifica delle dichiarazioni dei redditi delle società di persone e la mancata costituzione del litisconsorzio necessario è rilevabile d’ufficio (cfr. anche n. 23226/2017).
L’art. 14 D.Lgs n. 546/92, recante disposizioni in tema di litisconsorzio e intervento, prevede che se il ricorso non è stato proposto da e nei confronti di tutti i soggetti, legati “inscindibilmente” a tale ricorso, il giudice ordina l’integrazione del contraddittorio attraverso la chiamata in causa di tutti i soci. Il concetto di “…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it