Un caso di ravvedimento IMU - TASI: il contribuente membro delle forze armate

All’indomani della scadenza prevista per il versamento dell’IMU e della TASI i contribuenti possono eventualmente porre riparo agli errori commessi. Risulta particolarmente conveniente il c.d. “ravvedimento operoso sprint” che richiede il versamento integrale delle imposte omesse entro i quattordici giorni successivi rispetto alla scadenza del 18 dicembre scorso.
In particolare, gli omessi versamenti possono essere regolarizzati con il pagamento integrale delle imposte, le sanzioni ridotte pari allo 0,1% per ogni giorno di ritardo (fino al quattordicesimo), oltre agli interessi legali dovuti nella misura dell’0,1% annuo (dal 2018 0.3% annuo).
In alcuni casi gli eventuali errori possono essere stati commessi in quanto la normativa presenta diversi margini di incertezza. Ad esempio non è chiaro, e l’Agenzia delle entrate non ha fornito specifiche indicazioni, se i due …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it