NASpI e casi di compatibilità con altre tipologie di reddito

L’indennità definita come “Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego”, istituita con D.Lgs. n. 22/2015, è uno strumento estremamente utile nel caso di involontaria perdita di lavoro, ma comporta anche una preliminare verifica in ordine alla posizione soggettiva del lavoratore che vuole fare domanda: infatti numerose sono le casistiche da tenere in considerazione per evitare di incorrere nella decadenza dal diritto alla prestazione e nel rischio di dover restituire quanto percepito. Con il presente contributo, dopo una iniziale disamina dell’istituto in questione, si procede all’analisi di tutte le condizioni di compatibilità/incompatibilità della NASpI con altre tipologie di reddito.
NASpI, caratteristiche e modalità
Il D.Lgs. n. 22/2015, entrato in vigore il 7 marzo dello stesso anno, ha recato disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it