Anche in caso di movimentazione bancaria sospetta, l’impresa non deve dimostrare l’inerenza


per la validità di un accertamento fiscale non basta il semplice sospetto di non inerenza di un'operazione nel contesto di una contabilità regolarmente tenuta

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.