Le imprese di minori dimensioni ed il problema del regime contabile per cassa

Pubblicato il 28 novembre 2016

le imprese di modeste dimensioni dovranno obbligatoriamente passare al regime per cassa previsto dal disegno di legge di Bilancio 2017, salvo optare per la contabilità ordinaria con ulteriore aggravi contabili e quindi finanziari

comm.tel-leggi.bilancio-2Le imprese di modeste dimensioni, che non intendono avvalersi del regime di cassa previsto dal disegno di legge di Bilancio 2017, saranno obbligate ad optare per la contabilità ordinaria. L’interpretazione si desume in base ad una lettura testuale del nuovo articolo 66 del TUIR, le cui modifiche dovranno però essere approvate entro la fine dell’anno.

Il regime di cassa si applica naturalmente alle imprese minori, cioè ai contribuenti il cui ammontare di ricavi non ha superato l’importo di 400.000 euro per le attività di servizi e 700.000 euro per le altre attività.

L’obbligatorietà del regime di cassa è prevista dal testo novellato della disposizione in rassegna. Il nuovo testo normativo prevede espressamente che il reddito di impresa dei