Le imprese di minori dimensioni ed il problema del regime contabile per cassa

Le imprese di modeste dimensioni, che non intendono avvalersi del regime di cassa previsto dal disegno di legge di Bilancio 2017, saranno obbligate ad optare per la contabilità ordinaria. L’interpretazione si desume in base ad una lettura testuale del nuovo articolo 66 del TUIR, le cui modifiche dovranno però essere approvate entro la fine dell’anno.
Il regime di cassa si applica naturalmente alle imprese minori, cioè ai contribuenti il cui ammontare di ricavi non ha superato l’importo di 400.000 euro per le attività di servizi e 700.000 euro per le altre attività.
L’obbligatorietà del regime di cassa è prevista dal testo novellato della disposizione in rassegna. Il nuovo testo normativo prevede espressamente che il reddito di impresa dei soggetti passivi che applicano il regime di contabilità semplificata, “è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei ricavi … e degli altri proventi … percepiti nel periodo d’imposta e quello delle spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio dell’attività d’impresa”.
L’utilizzo delle espressioni ricavi percepiti e spese sostenute vuol significare la volontà di determinare il reddito tenendo in considerazione gli avvenuti incassi e pagamenti. Non sono previste possibilità alternative come testualmente si desume dall’espressione il reddito d’impresa “è costituito”. Conseguentemente, se l’imprenditore intenderà determinare il reddito in base al principio di competenza dovrà disapplicare il predetto articolo 66 riguardante esclusivamente le imprese minori. L’unica possibilità, come ricordato, è costituita dall’opzione per la tenuta della contabilità ordinaria.
Sarebbe stato preferibile che il legislatore avesse previsto la possibilità di optare per il regime di competenza pur continuando a permanere nel regime di contabilità semplificata. Invece la scelta è stata diversa e se il contribuente intende continuare a determinare il reddito in base al principio …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it