La disciplina dei contratti di locazione

di Gianfranco Costa

Pubblicato il 4 ottobre 2016

un approfondimento tratto dalla nostra circolare settimanale: la disciplina dei contratti di locazione con le principali caratteristiche giuridiche (durata, forma...) e di tassazione del relativo reddito; contratti transitori, contratti per studenti universitari, contratti per immobili ad uso foresteria...

monopoli-newPremessa

Il contratto di locazione di immobili ad uso abitativo è disciplinato dalla Legge n. 431/1998 rubricata, per l’appunto, “disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo” e, nelle parti non abrogate, dalla Legge n. 392/1978 (limitatamente agli articoli 2,4,5 e 7).

Nella prassi comune gli aspetti maggiormente salvaguardati sono quelli caratterizzanti l’accordo fra locatore e conduttore ed, in particolare, il canone, la durata, la possibilità – ovvero il divieto – di sublocazione, nonché la gestione della risoluzione anticipata del contratto.

[blox_button text="QUESTO ARTICOLO E' TRATTO DALLA NOSTRA CIRCOLARE SETTIMANALE" link="https://www.commercialistatelematico.com/ecommerce/circolari-settimanali.html" target="_self" button_type="btn-default" icon="" size="btn-md" /]

Cosa che spesso invece non viene considerata è il trattamento fiscale ad essi riservato e le conseguenti – eventuali