Archivio digitale delle fatture elettroniche: scadenza di fine anno

Opera per la prima volta, entro la fine del 2016, l’obbligo della conservazione digitale delle fatture elettroniche emesse nei confronti della pubblica amministrazione e nei rapporti B2B.
Gli obblighi di emissione delle fatture elettroniche sono decorsi dal 2015, 31 marzo per la pubblica amministrazione e 21 settembre per il GSE (cessione energia elettrica da fonti rinnovabili).
Ne deriva che bisogna conservare i file afferenti le fatture elettroniche emesse secondo le modalità previste dal decreto ministeriale 17 giugno 2014.
Tecnicamente necessita reperire i file in formato XML generati dal software in uso da non confondere con quelle presenti nel sito Interscambio SDI che sono in formato p7m (firmate digitalmente)
L’articolo 3, comma 3 del decreto 17 giugno 2014 prevede la scadenza entro il 31 dicembre 2016 afferente la conservazione digitale con apposizione della marca …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it