La fatturazione differita per le prestazioni di servizi

Pubblicato il 14 settembre 2016

le modalità della fatturazione differita nel caso di prestazione di servizi; al momento si tratta di una semplificazione esclusivamente formale non essendo in grado di incidere sul momento in cui il tributo diviene esigibile...

ORDINATEURIl legislatore IVA ha previsto alcune semplificazioni riguardanti l’emissione delle fatture. In presenza di determinati presupposti il contribuente, osservando talune modalità, può emettere la relativa fattura oltre il momento di effettuazione dell’operazione ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. n. 633/1972.

La semplificazione consiste nella possibilità di emettere la “fattura differita”. Si tratta, però, di una semplificazione esclusivamente formale non essendo in grado di incidere sul momento in cui il tributo diviene esigibile, che deve essere in ogni caso individuato, come già ricordato, ai sensi del citato art. 6.

La semplificazione in rassegna è prevista dall’art. 21, comma 4, lett. a, e riguarda le cessioni di beni per le quali sia stato emesso il documento di trasporto di cui