Bonus ammortamenti e professionisti: primo anno non ridotto

Gli esercenti arti e professioni possono applicare, come le imprese, la disciplina del bonus ammortamenti prevista dalla legge di Stabilità del 2016. Tuttavia, la disciplina non è perfettamente coincidente e in alcuni casi i vantaggi fiscali potrebbero essere ancora maggiori.
I “benefici rinforzati” riguardano i criteri di determinazione dell’agevolazione. L’Agenzia delle entrate ha precisato nella Circolare n. 23/E del 2016 che nel primo anno, cioè nel periodo in cui è entrato in funzione il bene acquistato, la quota di ammortamento deve essere ridotta del 50 per cento. Sull’importo così determinato deve essere applicata la maggiorazione del 40 per cento. A partire dal secondo anno, rispetto al momento di entrata in funzione del bene, la maggiorazione sarà “piena” non trovando applicazione la predetta riduzione.
A tal proposito l’Agenzia delle entrate ha chiarito…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it