IMU: il problema dell’abitazione principale del contribuente italiano residente all’estero

di Nicola Forte

Pubblicato il 28 marzo 2015

a breve si aprirà una nuova problematica sul fronte IMU - TASI: quella relativa alla tassazione dell'abitazione del contribuente italiano proprietario immobiliare in Italia ma residente all'estero...



I cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato ed iscritti all’AIRE potranno considerare ai fini dell’IMU e della TASI quale abitazione principale una ed una sola unità immobiliare. Il beneficio si applicherà con decorrenza dall’anno 2015 e al verificarsi di determinate condizioni.

 

La novità è stata prevista dall’art. 9 – bis del decreto legge 28 marzo 2014, n. 47, ed è di difficile applicazione sia in relazione agli adempimenti formali che i comuni potrebbero richiedere ai singoli contribuenti, ma anche per ciò che riguarda la verifica dei relativi presupposti. In presenza di tutte le condizioni previste dalla legge i cittadini italiani non residenti non saranno obbligati al versamento dell’IMU anche se l’immobile in questione non potrà essere effettivamente destinato ad abitazione principale (il