Operazioni antieconomiche, accertamento induttivo e onere della prova

Con l’ordinanza n. 22638 del 24 ottobre 2014 (ud 8 ottobre 2014) la Corte di Cassazione ha addossato sul contribuente l’onere di dimostrare l’economicità dell’operazione.
Nel caso in questione, l’accertamento si reggeva su diverse presunzioni, “costituite dai prezzi indicati nei rogiti di trasferimento in misura del tutto bassa, tenuto conto dei dati dell’OMI, e della Federazione nazionale degli agenti immobiliari; del fatto che di frequente il prezzo era addirittura inferiore al mutuo stipulato per l’acquisto, essendo inverosimile e indimostrato che l’importo potesse comprendere persino il costo della ristrutturazione; inoltre quelli di produzione erano addirittura superiori al prezzo indicato nelle cessioni”.

La sentenza
“In tema di accertamento delle imposte sui redditi, l’esistenza dei presupposti per l’applicazione del metodo …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it