Omesso versamento IVA: sequestro a prescindere dall’incasso

di Antonio Gigliotti

Pubblicato il 2 aprile 2014

salvo i casi di applicazione del regime di “IVA per cassa”, il reato di omesso versamento si configura anche se l’impresa non ha incassato l’imposta, poiché rileva il solo dato del debito riportato in dichiarazione e non versato

Ai fini del sequestro “per equivalente” dei beni dell’imprenditore che non ha versato l’IVA dichiarata è irrilevante il mancato incasso dell’imposta, salvo i casi di applicazione del regime di “IVA per cassa”. Detto in altri termini, il reato tributario di omessa IVA si configura anche se l’impresa non ha incassato l’imposta, poiché rileva il solo dato riportato in dichiarazione. La strutturazione di detto reato in termini di condotta omissiva svincola dall’effettiva percezione dell’imposta. Lo ha affermato la Corte di Cassazione - Terza Sezione Penale, con la sentenza 3 maggio 2013, n. 19099.

Scarica il documento