La notifica con pony express

Nel processo tributario la notifica è da considerare nulla se la consegna dell’atto avviene privatamente ossia con un vettore o un pony express.
La Suprema Corte con sentenza n. 2035 del 30 gennaio 2014, ha ritenuto che le notifiche eseguite dagli agenti postali di un servizio privato, non rivestendo gli stessi la qualità di pubblici ufficiali, non sono idonee a far decorrere il termine iniziale per le impugnazioni e pertanto sono nulle.
La disciplina di notifica degli atti tributari è contenuta negli artt. 137 e ss. C.p.c., così come previsto dall’art. 16, c. 2, D.lgs n. 546/1992. Tale ultima norma prevede che le notifiche possono effettuarsi, oltre che a mezzo dell’ufficiale giudiziario, anche a mezzo di messo comunale o messo speciale autorizzato dalla stessa Amministrazione procedente, il quale pone in essere le medesime forme attuate dall’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it