La firma sull’avviso di accertamento

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 27 marzo 2014

la sottoscrizione dell'avviso di accertamento genera spesso dell'interessante contenzioso tributario; l'analisi del caso della firma apposta con modalità meccanografica: è valida o no?

E’ legittimo l’avviso di accertamento, prodotto da sistemi informativi automatizzati, che contenga la firma a stampa del responsabile del procedimento.

Quanto precede è contenuto nella sent. n. 295 del 23 gennaio 2014 della CTR Roma da cui emerge che nel caso di atti di accertamento prodotti da sistemi informatici automatizzati, la firma autografa è legittimamente sostituita dal nominativo del soggetto responsabile.

In materia l’art. 1, c. 87, della legge n. 549 del 1995 ha stabilito che lafirma autografa prevista dalle norme che disciplinano i tributi regionali e locali sugli atti di liquidazione e di accertamento è sostituita dall'indicazione a stampa del nominativo del soggetto responsabile, nel caso che gli atti medesimi siano prodotti da sistemi informativi automat