Certificato APE: bollo e registro si pagano o no?

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 10 dicembre 2013

il c.d. ’attestato di prestazione energetica' (o APE), da allegare obbligatoriamente al contratto di locazione immobiliare, non sconta l’imposta di registro

Il D.L. 63/2013 ha statuito, in caso di stipula di un contratto di locazione, l’obbligo di dotazione dell’attestato di prestazione energetica, nonché l’obbligo di allegazione dello stesso al contratto in parola. Ad ogni modo, a norma dell’art. 6 comma 2 del D. Lgs. n. 192/2005, deve trattarsi di una nuova locazione: non si applica, quindi, l’obbligo in esame, se non si è in presenza di una nuova locazione, ovvero in presenza di un contratto che rinnova, proroga o reitera, un precedente rapporto di locazione.

 

Con alcune istanze di interpello è stato chiesto all’Amministrazione Finanziaria quale fosse il corretto trattamento da riservare, ai fini dell'imposta di registro e dell'imposta di bollo, al predetto attestato di prestazione energetica (APE), da allegare ai contratti di locazione. Nello specifico, non era del tutto chiaro se l'obbligo di allegazione di detto attestato esplicasse effetti anche ai fini della registrazione del contratto di locazione, ovvero se tale attestato dovesse assumere rilevanza anche ai fini dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo.

 

In risposta al suddetto interpello, l’Agenzia delle Entrate (R.M. 22.11.2013 n. 83) ricorda che l