Fusione per incorporazione: avanzi e disavanzi

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 22 luglio 2013

analisi della disciplina normativa cui sono soggetti avanzi e disvanzi da fusione, nel caso di fusione per incorporazione di società interamente posseduta

L'operazione di fusione per incorporazione di società interamente posseduta è quella particolare procedura tramite la quale una società già costituita (partecipante e incorporante), incorpora il patrimonio di una società interamente posseduta (partecipata e incorporata) che, al perfezionamento dell’operazione straordinaria in parola, è destinata ad estinguersi. Sotto il profilo prettamente contabile, accade che, le attività e le passività della società incorporata vengono iscritte nella contabilità della società incorporante in base ai valori desumibili dalla contabilità della società estinta, in ossequio al principio della continuità dei valori. A fronte di ciò, l'incorporante dovrà annullare la partecipazione nella società incorporata e inserire nel suo Stato Patrimoniale le attività e le passività acquisite.

Nel caso in cui, il patrimonio netto con