Il versamento del diritto annuale è prorogato insieme ad Unico?

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 25 giugno 2013

la proroga per i versamenti di Unico comporta anche la proroga del termine per il versamento del diritto annuale alla Camera di Commercio? Quest'anno la proroga non vale per tutti i contribuenti...

Per effetto del DPCM 13.6.2013, i contribuenti che esercitano attività per cui sono stati approvati gli studi di settore possono beneficiare, al ricorrere di talune condizioni, anche del differimento dei termini per il versamento del diritto camerale annuale, il cui importo è stato precisato nella Nota Ministero Sviluppo economico 21.12.2012, prot. n. 261118 che ha, in sostanza, confermato le medesime misure previste per il 2012 e il 2011 dal D.M. Sviluppo economico 21.04.2011.

Sono tenuti al pagamento del diritto camerale annuale i soggetti che risultano iscritti nel Registro delle imprese, ovvero nel repertorio delle notizie Economiche e Amministrative (REA), alla data del 1° gennaio di ciascun anno, oppure si iscrivono nel medesimo registro o repertorio in corso d’anno. Il diritto camerale è dovuto, anche, per le unità locali di imprese residenti in Italia, nonché per le unità locali e le sedi secondarie di imprese residenti all’estero. Per tali soggetti, il versamento va effettuato in favore della CCIAA della Provincia in cui tali entità hanno sede. Son esonerati, invece, da