Il trattamento IVA delle le cessioni di immobili abitativi da parte di imprese

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 28 giugno 2013

il tema dell'assoggettabilità ad IVA delle cessioni di immobili ad uso abitativo effettuate in regime d'impresa

In un precedente intervento, si è dato spazio al trattamento Iva delle locazioni di immobili a destinazione abitativa, operate da soggetti Iva; ora, invece, con la pubblicazione in esame, si procederà ad analizzare le novità IVA in materia di cessione dei predetti fabbricati.

Il trattamento IVA delle operazioni aventi ad oggetto le cessioni di immobili abitativi, ovvero di unità immobiliari urbane a destinazione abitativa (censite in catasto o classificabili nelle categorie del gruppo A, eccetto gli A/10), poste in essere da un soggetto passivo IVA, è contenuto all’interno dell’art. 10 c. 1 n. 8-bis DPR 633/72 (così come da ultimo riformulato dal DL 83/2012). Secondo la predetta disposizione, risultano imponibili (per obbligo) le cessioni di fabbricati abitativi operate dall'impresa costruttrice o ristrutturatrice, a condizione che i lavori di costruzione o ristrutturazione siano stati ultimati non oltre i cinque anni prece