S.R.L. semplificate: lo statuto standard può essere modificato

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 6 febbraio 2013

è stato il Ministero della Giustizia a chiarire che lo statuto base per le SRL semplificate può essere modificato dai soci, pur mantenendo le caratteristiche previste per la società "semplificata"

L’art. 3, c. 1, del D.L. n. 1/2012 ha previsto la possibilità di costituire un nuovo tipo di società a responsabilità limitata, ovvero la srl semplificata, che può essere costituita con contratto o atto unilaterale da persone fisiche che non abbiano compiuto i 35 anni di età alla data della costituzione.

La costituzione di questo modello societario deve avvenire per atto pubblico, in conformità del modello standard di statuto, pubblicato in data 14 agosto 2012 in Gazzetta Ufficiale, ed in vigore dal 29 agosto 2012, sulla cui modificabilità (per tutto quanto non regolamentato dallo stesso) si è aperto un acceso dibattito.

A fare chiarezza sull’annosa questione, è intervenuto il Ministero della Giustizia con parere del 10 dicembre 2012 (prot. 43644), il quale ha definitivamente chiarito che, le clausole minime essenziali contenute nel predetto modello standard di statuto/atto costitutivo possono essere legittimamente integrate dalla regol