Manutenzioni e riparazioni: più semplice il calcolo della deduzione

L’art. 3, c. 16-quater, del D.L. n. 16/2012 ha modificato – con effetto a partire dal periodo d’imposta in corso al 29 aprile 2012 (data di entrata in vigore della Legge n. 44/2012, di conversione al c.d. Decreto semplificazioni tributarie), ovvero dall’esercizio 2012 per i contribuenti “solari” – l’art. 102, c. 6, del Tuir, riguardante la deducibilità, dal reddito d’impresa, delle spese “ordinarie” di manutenzione, riparazione, ammodernamento e trasformazione, imputate a conto economico.
In altri termini, si tratta degli oneri non iscrivibili ad incremento del costo dei beni ai quali si riferiscono, per carenza dei necessari presupposti individuati dai principi contabili nazionali (Oic 16), quali, ad esempio, il loro concorso a migliorare la vita utile e l’efficienza produttiva del cespite.
Prima dell&…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it