I finanziamenti soci

una guida di 13 pagine alla gestione amministrativa, contabile (con esempi delle scrittura da eseguire) ed ai riflessi fiscali (in particolar modo l’impatto sui calcoli ACE) dei finanziamenti che i soci prestano alla società

Diverse sono le modalità con cui i soci di una società possono provvedere a immettere denaro fresco all’interno dell’azienda.

Una di queste è il finanziamento, ossia il prestito di denaro da parte del socio alla partecipata, che può essere sia a titolo gratuito che a titolo oneroso: in quest’ultimo caso, la partecipata riconoscerà al socio-finanziatore degli interessi.

Tali operazioni possono assumere una diversa natura e tale circostanza influisce sia sulle scritture contabili attraverso le quali si procede alla rilevazione dei finanziamenti, sia sul bilancio d’esercizio, variando i criteri di esposizione delle predette poste.

Si intende dunque procedere all’esame dei finanziamenti che i soci possono effettuare nel corso dell’esercizio avendo riguardo sia per i profili contabili che per gli adempimenti di carattere civilistico.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it