Accertamento nullo senza contradditorio e se notificato prima dello scadere del termine di sessanta giorni dal rilascio del PVC

E’ da ritenersi nullo l’avviso di accertamento notificato prima dello scadere del termine di sessanta giorni dal rilascio della copia del processo verbale di constatazione, laddove l’ipotesi “di particolare e motivata urgenza” sia rappresentata unicamente dal pericolo di far decadere il periodo d’imposta oggetto della verifica fiscale.

A stabilirlo la CTR del Piemonte, con la breve quanto efficace sentenza numero 13/27/2012, pubblicata lo scorso 25 gennaio.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it