Il contribuente minimo e l'automezzo ad uso promiscuo

In merito alla risposta precedentemente sull’automezzo uso promiscuo acquistato da privato, addirittura prima dell’apertura della partita IVA del professionista, di cui ci si scarica i costi (carburante, assicurazione, manutenzioni) al 50%, durante la videconferenza del 26 gennaio ha detto che il costo dell’auto va a fare parte del plafond dei 15.000 euro, anche se acquistato come privato. Volevo ulterior delucidazioni

Se al professionista faccio fare un contratto di comodato gratutito a sè stesso (non registrato all’AdE) per l’utilizzo dell’auto riesco a non farlo rientrare nel plafond?

Un contribuente minimo può avere due codici attività (i.e. cod. 855100 per attività di personale trainer e cod.749099 per osteopata)? preciso che con i compensi di entrambe le attività non supererebbe il limite dei 30.000 euro.

 
RISPOSTE
1) Innanzitutto occorre verificare se gli acquisti fatti prima dell’inizio dell’attività concorrono a determinare il limite di 15.000 euro evidenziato. Al riguardo, la circolare 26 febbraio 2008, n. 13/E, quesito 1.7 afferma che, nell’identificare il “triennio precedente”, occorre verificare gli acquisti di beni strumentali (ossia, gli acquisti di beni utilizzati come strumentali per l’attività successivamente iniziata e svolta) effettuati indipendentemente dall’effettiva operatività del soggetto.
Per i beni ad uso promiscuo (es autovettura) si dovrà sempre considerare un valore del 50% (circ. 7/E/2008, quesito 2.8, lett. b), assumendo il costo sostenuto al netto dell’Iva anche se indetraibile per i contribuenti minimi (quesito 1.8 della medesima circolare).
I beni utilizzati in comodato non rilevano quali investimenti rilevanti (circolare 28 gennaio 2008, n. 7/E, quesito 2.8, lett. g).
La registrazione dei contratti di comodato non è obbligatoria, tranne nell’ipotesi in cui il bene sia:

IMMOBILE e sia, alternativamente, redatto in forma …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it