Cosa è l’atto di costituzione in giudizio

di Redazione

Pubblicato il 6 luglio 2010

Enciclopedia di diritto tributario: la definizione di costituzione in giudizio.

costituzione in giudizio nel processo tributarioLa costituzione in giudizio è quell’atto che l’ufficio (parte resistente) effettua a mezzo del deposito del proprio fascicolo, contenente le controdeduzioni in tante copie quante sono le parti (l'originale è per la Commissione), nonché la documentazione offerta in comunicazione, appositamente elencata.

Tale adempimento va posto in essere entro 60 gg. dalla data di notifica del ricorso.

Per la costituzione della parte resistente, non è prevista alcuna specifica sanzione.

La costituzione tardiva – cioè oltre i 60 gg. - può avvenire mediante deposito di memoria illustrativa fino a dieci giorni liberi prima dalla data di trattazione.

La libertà temporale dell’ufficio di depositare la comparsa di costituzione trova un limite nel rispetto dei diritti di difesa del ricorrente, i quali sarebbero lesi se egli non avesse la possibilità di chiedere la discussione in pubblica udienza e di depositare memorie illustrative sino a dieci giorni liberi prima dell’udienza stessa.

 

Riferimenti normativi della costituzione in giudizio

• art. 23 D. Lgs. n. 546/92;
• C.M. n. 98/1996

 

Leggi anche:

I termini per la costituzione in giudizio

Costituzione in giudizio del ricorrente: da quando decorrono i 30 giorni?

Le Sezioni Unite sul termine di costituzione in giudizio

 

Giugno 2010

Scarica il documento