Superbonus 110%: i controlli dell’Agenzia entro i 5 anni dalla dichiarazione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 11 maggio 2021

Riferendosi al superbonus 110%, in risposta ad un quesito sull’argomento avanzato da un contribuente, L’Agenzia delle entrate, con riferimento all'ordinaria attività di controllo fiscale (circ. min. 24/E/2020), ha riferito che i controlli saranno posti in essere in base a criteri selettivi, ed avranno ad oggetto le opportune verifiche documentali circa la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione. Le disposizioni normative di cui all'articolo 43, del dpr 600 del 1973 e all'articolo 27, commi da 16 a 20, del dl 185 del 2008, stabiliscono che gli avvisi di accertamento devono essere notificati entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione con cui si fruisce del beneficio fiscale e che la notifica dell'atto di recupero, emesso a seguito del controllo degli importi a credito indicati nei modelli di pagamento unificato per la riscossione di crediti inesistenti utilizzati in compensazione, potrà essere effettuata entro il 31 dicembre dell'ottavo anno successivo a quello del relativo utilizzo.