Rottamazione cartelle 2023

di Angelo Facchini

Pubblicato il 11 gennaio 2023

La tregua fiscale fa parte della manovra di bilancio 2023, nei cui ambiti trova spazio una nuova rottamazione delle cartelle. Rientrano nella definizione agevolata i debiti contenuti nei carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022, anche nel caso in cui siano stati già oggetto di altri meccanismi agevolativi. Si potranno pagare in un’unica soluzione o in 18 rate le somme dovute a titolo di capitale, le spese per le procedure esecutive e i diritti di notifica, senza corrispondere interessi e sanzioni, interessi di mora e l’aggio. Nell’area riservata del portale istituzionale AdER si potranno visualizzare i debiti ammessi a beneficiare delle misure della tregua fiscale.