Regime lavoratori impatriati: agevolazioni se c’è discontinuità

di Angelo Facchini

Pubblicato il 27 novembre 2019

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta all’interpello numero 492 del 25 novembre 2019 in merito il regime dei lavoratori impatriati, ha chiarito che chi rientra in Italia con una nuova qualifica dopo un distacco all’estero ha accesso alle agevolazioni, a condizione, però, che ci sia discontinuità tra le due posizioni lavorative.