Fattura elettronica: apposizione data emissione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 30 settembre 2019

L’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa l’emissione delle fatture elettroniche “differite”. Si legge che: è sempre possibile emettere la fattura differita con indicazione dell’ultimo giorno del mese di riferimento; in caso di prestazione di servizio non incassata, la fattura non può considerarsi differita e deve rispettare il termine di invio di 12 giorni dalla data indicata nel frontespizio del documento.