Fase 2: le linee guida di ISS e INAIL per la riapertura dei ristoranti

di Angelo Facchini

Pubblicato il 13 maggio 2020

L’INAIL e l’ISS hanno predisposto delle linee guida per la riapertura dei ristoranti. Nel documento del 12 maggio 2020, oltre al distanziamento dei tavoli (non inferiore a 2 metri e garantendo comunque tra i clienti durante il pasto una distanza in grado di evitare la trasmissione di droplets e per contatto tra persone, inclusa la trasmissione indiretta tramite stoviglie, posaterie, ecc.), le raccomandazioni a: effettuare un ricambio di aria naturale e la ventilazione dei locali; adottare soluzioni che privilegino l’uso di spazi all’aperto rispetto ai locali chiusi; implementare un sistema di prenotazione, su turni, per evitare assembramenti anche solo per l’attesa e l’ingresso; eliminare il servizio a buffet; adottare nuovi format per il menù, come lavagne, app, siti, fogli monouso; privilegiare i pagamenti elettronici; prevedere prodotti igienizzanti per clienti e personale anche in più punti in sala e, in particolare, per l’accesso ai servizi igienici che dovranno essere igienizzati frequentemente.