Decreto Rilancio: credito d’imposta per i servizi digitali

di Angelo Facchini

Pubblicato il 8 giugno 2020



Il decreto Rilancio introduce una serie di norme finalizzate a mitigare gli effetti negativi derivanti dall’emergenza sanitaria. Tra le misure adottate si segnala l’art. 190, che riconosce alle imprese editrici di quotidiani e di periodici iscritte al registro degli operatori di comunicazione, che occupano almeno un dipendente a tempo indeterminato, un credito d'imposta del 30% della spesa effettiva sostenuta nell'anno 2019 per l’acquisizione dei servizi di server, hosting e manutenzione evolutiva per le testate edite in formato digitale, e per information technology di gestione della connettività. L'agevolazione è riconosciuta previa presentazione di istanza al dipartimento per l'Informazione e l'Editoria istituito presso la presidenza del Consiglio dei ministri.