Decreto aiuti: via libera del Senato

di Angelo Facchini

Pubblicato il 15 luglio 2022

Il Senato ha licenziato il decreto Aiuti: il provvedimento prova ad alleggerire l'impatto rincari su famiglie e imprese.
Tante le novità, ad esempio:
- sbloccate le cessioni dei crediti da superbonus 110%, resta il limite massimo a quattro. La quarta cessione potrà ora essere effettuata dalle banche a qualsiasi partita Iva diversa dal consumatore finale.
- sul fronte lavoro i datori di lavoro non pubblici possono avanzare offerte di lavoro come quelle fatte tramite i centri d'impiego nei confronti dei precettori di reddito cittadinanza.
- prevista un'indennità una tantum per i lavoratori a tempo parziale ciclico verticale e per il personale dell'Ispettorato nazionale del lavoro.
- prorogato il decreto bollette;
- potenziato il tax credit a sostegno delle sale cinematografiche e del settore audiovisivo, e istituito un incentivo a favore delle imprese che partecipano a fiere internazionali organizzate in Italia.
- nel settore dello sport passa l'ulteriore proroga per i versamenti tributari e contributivi;
- per le società benefit verranno meno i limiti temporali per l'utilizzo in compensazione del credito d'imposta;
- via libera alla rateizzazione senza documentazione dei ruoli fino a 120 mila euro.