Cassa Commercialisti: dentro anche i tirocinanti

di Angelo Facchini

Pubblicato il 12 febbraio 2020

Con delibera approvata, la Cassa nazionale di previdenza ed assistenza dei dottori commercialisti (CNPADC) ha istituito l'obbligo di iscrizione all'Ente per i tirocinanti che aprono una partita IVA per svolgere attività similari a quella professionale. La contribuzione soggettiva prevista sarà del 12%. L’operatività è subordinata all'approvazione dei Ministeri del Lavoro e dell'Economia.