Sgravio per assunzione percettori di Reddito di Cittadinanza: novità e Uniemens

di Antonella Madia

Pubblicato il 27 luglio 2022

La Legge di Bilancio 2022 ha apportato modifiche in tema di reddito di cittadinanza, relativamente allo sgravio contributivo previsto in favore dei datori di lavoro che ne assumono cittadini percettori.
In tal modo si cerca di rendere più semplice l’intermediazione fra domanda e offerta di lavoro per coloro i quali percepiscono tale sussidio, anche per il tramite delle Agenzie per il lavoro.
Sull’argomento ritorna anche l’INPS con istruzioni per la compilazione dell’Uniemens.

Incentivo all’assunzione per percettori di Reddito di Cittadinanza

assunzione percettori reddito cittadinanzaLa Legge di Bilancio 2022 ha introdotto con il comma 74, lett. g) una novità relativamente all'assunzione per beneficiari di Reddito di Cittadinanza con un apposito incentivo, andando in particolare a modificare l'articolo 8 del Decreto Legge n. 4/2019.

In particolare, l’incentivo per i datori di lavoro che assumono percettori di Reddito di Cittadinanza con contratto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato subisce così delle modifiche che hanno l’obiettivo di renderlo più fruibile dai datori di lavoro.

Ma prima di chiarirne le novità, è bene specificare di cosa si tratta: esso comporta infatti l'esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore di lavoro e del lavoratore nel limite dell'importo mensile del Reddito di