Corrispettivi telematici e novità del D.L. 146/2021

di Francesco Costa

Pubblicato il 28 gennaio 2022

Recenti novità in tema di corrispettivi telematici e relativa memorizzazione elettronica e trasmissione dati.
In particolare ci soffermeremo sulle nuove proroghe e sulla fruizione del credito di imposta su commissioni di pagamenti elettronici.

Novità per i corrispettivi telematici: la proroga degli obblighi di legge

corrispettivi telematici novitàIl D.L. n. 146/2021 attraverso l’art. 5, commi 12-bis e 12-ter, è intervenuto in materia di corrispettivi telematici giornalieri stabilendo i seguenti obblighi:

  • Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi per i soggetti che adottano sistemi evoluti;
     
  • Registratore telematico per coloro che inviano dati al Sistema TS;
     
  • Trasmissione dei dati dei pagamenti tracciabili da parte degli operatori finanziari.

Con la citata modifica a decorrere dal 1° luglio 2022 i soggetti che effettuano le operazioni di commercio al minuto che adottano sistemi evoluti di incasso, attraverso carte di debito e di credito e altre forme di pagamento elettronico, dei corrispettivi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi, che consentono la memorizzazione, l’inalterabilità e la sicurezza dei dati, possono assolvere mediante tali sistemi all’obbligo di memorizzazione elettronica e di trasmissione telematica dall’Agenzia delle Entrate dei dati relativi ai corrispettivi telematici giornalieri.

Si ricorda che il D.Lgs. n. 127/2015 disponeva all’art. 2 che dal 1° gennaio 2020 i soggetti che effettuavano operazioni qualificate come commercio al minuto o attività assimiliate sono obbligati alla memorizzazione elettronica e alla trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri (i contribuenti con volume d’affari superiore ad € 400.000 sono invece obbligati già dal 1° luglio 2019).

Per i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria, art. 5 comma 12-ter, D.L. n. 146/2021 proroga al 1° gennaio 2023 l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione dei dati relativi a tutti i corrispettivi telematici giornalieri.

Entro questa nuova data, i soggetti sopra citati dovranno adeguare i propri Registratori Telematici ai fini della trasmissione dei dati dei corrispettivi al Sistema Tessera Sanitaria.

 

Il credito d'imposta su commissioni di pagamenti elettronici

Per quanto riguarda il credito d’imposta su commissioni dei pagamenti elettronici l’art. 5-novies, comma 1, D.L. n. 146/2021 interviene sull’art. 22, D.L. n. 124/2019, introducendo alla fine del comma 5 la seguente espressione:

“Gli operatori di cui al primo periodo trasmettono telematicamente all’Agenzia delle Entrate, anche tramite la società PagoPA S.p.a., i dati identificativi degli strumenti di pagamento elettronico di cui al comma 1-ter messi a disposizione degli esercenti, nonché l’importo complessivo delle transazioni giornaliere effettuate mediante gli stessi strumenti”.

Con questa disposizione si stabilisce che gli operatori che mettono a disposizione degli esercenti strumenti di pagamento elettronico tracciabili, saranno chiamati a trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati identificativi di tali strumenti di pagamento, e l’importo giornaliero delle transazioni, anche tramite il sistema PagoPA, ai fini della fruizione del credito d’imposta citato.

Si ricorda, che secondo quanto disposto dall’articolo 22, commi 1 e 1-bis, D.L. n. 124/2019, è previsto un credito d’imposta pari al 30% delle commissioni addebitate, per transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate, ossia mediante strumenti di pagamento elettronico tracciabili, a decorrere dal 1° luglio 2020.

Il successivo comma 1-ter, D.L. n. 124/2019 stabilisce che tale credito d’imposta è innalzato al 100% delle commissioni maturate nel periodo dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022, nel caso in cui gli esercenti attività di impresa, arte o professione, che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi nei confronti di consumatori finali, adottino strumenti di pagamento elettronico, nel rispetto delle caratteristiche tecniche dal Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 6 agosto 2021.

 

A cura di Francesco Costa

Venerdì 28 gennaio 2022

 

Questo intervento è tratto dalla circolare settimanale di CommercialistaTelematico...

Abbonamento annuale Circolari Settimanali

Circolare Settimanale Commercialista Telematico

per i clienti dello studio

Abbonandoti per un anno alle Circolari Settimanali, ogni settimana riceverai comodamente nella tua casella di posta elettronica una circolare con tutte le novità dei 7 giorni precedenti e gli approfondimenti di assoluta urgenza.

Le circolari settimanali sono in formato Word per essere facilmente modificabili con il tuo logo ed i tuoi dati e girate ai clienti del tuo studio.

SCOPRI DI PIU' >