Superbonus: accollo ad unico soggetto delle spese su parti comuni

di Federico Gavioli

Pubblicato il 29 settembre 2021



Nell’ambito del superbonus, il condomino o i condomìni che abbiano particolare interesse alla realizzazione di determinati interventi condominiali possono manifestare in sede assembleare l'intenzione di accollarsi l'intera spesa riferita a tali interventi, avendo certezza di poter fruire anche delle agevolazioni fiscali.

Superbonus spese su parti comuni da parte soggetto unico

superbonus condominio accollo speseL’Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi chiarimenti sul Superbonus, in particolare in tema di accollo delle spese effettuate in un condominio, a un unico soggetto.

Nel caso in esame, una pubblica amministrazione, nel porre un quesito all’Agenzia delle Entrate, afferma che, a seguito dell'alienazione del patrimonio immobiliare, si sono venute a verificare situazioni di proprietà condominiale (cd. condomini misti) con i privati acquirenti di unità abitative, insieme agli alloggi di proprietà dell'amministrazione istante non ancora venduti.

Alcuni di questi condomini intenderebbero usufruire dell'agevolazione cd. Superbonus 110 per cento per interventi sulle parti comuni.

Considerato che l'amministrazione istante non può usufruire del Superbonus e non dispone dei fondi necessari per la copertura delle relative spese di competenza, non darà il proprio assenso in assemblea ai lavori prospettati.

Tuttavia, la pubblica amministrazione non si oppone, in caso di valida deliberazione dell'assemblea all'esecuzione degli interventi e, in particolare, all'accollo di tutte le spese ad uno o ad alcuni condomini, purché questi ultimi esprimano parere favorevole al riguardo.  

La pubblica amministrazione chiede se a seguito dell’imminente svolgimento dell'assemblea straordinaria in un condominio misto, tale procedura sopra descritta possa ritenersi corretta.

 

Il superbonus 110 per cento e i soggetti beneficiari

Il decreto Rilancio, veicolato nel decreto legge 34/2020 e successive modifiche e integrazioni, nell’ambito delle misure urgenti in materia di